01
Mar

Carta docente e spettanza ai docenti a tempo determinato

Tribunale di Vicenza 30.11.2022, Giud. Talamo.

Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni – Scuola – Carta Docente – Docente/supplente con contratto a tempo determinato – Spettanza – Condizioni – Fattispecie

   In ragione dell’obiettivo formativo della Carta elettronica per la formazione del docente di ruolo delle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, il diritto a beneficiare della carta docente spetta anche ai lavoratori con contratto a tempo determinato che, in ragione delle caratteristiche del rapporto di lavoro per come in concreto dipanatosi nel corso dell’anno scolastico, abbiano con stabilità e continuità erogato l’insegnamento agli studenti loro assegnati. Nella specie, il bonus Carta docente è stato riconosciuto solo a quei lavoratori a termine che hanno reso, nel corso dell’anno di riferimento, almeno 5 mesi di prestazione lavorativa di insegnamento puro.

Pubblica Amministrazione – Scuola – Bonus Carta docente – Prescrizione quinquennale – Esclusione

   Al bonus relativo alla Carta docente non si applica la prescrizione quinquennale, non avendo il bonus Carta docente natura retributiva ed, in ogni caso, non attenendo il diritto in questione al pagamento di una somma di denaro.

Trib. Vicenza 2022